07.06.2017

Aero Club Milano - comunicazione del presidente Giuffrida

Cari Soci,

è passato un anno dalla mia elezione a presidente della nostra associazione Aero Club Milano.
E’ doveroso quindi tracciare bilanci (non bilanciamenti!), resoconti, valutazioni, sogni e speranze.

SOCI

In un mondo in costante cambiamento, il successo di un team dipende dalla sua flessibilità e capacità d’innovarsi. A oggi Aero Club Milano ha appena superato la soglia dei 300 soci. Per garantire dinamicità e vitalità dell’associazione, abbiamo pensato che fosse conveniente che il socio stesso partecipasse attivamente alla vita del suo club. Ringrazio di cuore quindi chi ha contribuito e chi continua a collaborare sempre in modo positivo per Open Day, gite, serate culturali e manifestazioni varie. Tutti progetti che rispecchiano interessi comuni e che vengono comunicati con regolarità per informare sempre più persone. 

GARE ACROBATICHE

Nel mondo dell’Aviazione il nome Aero Club Milano è noto. Ciò non toglie che farsi conoscere ulteriormente sia elemento essenziale per garantire crescita e successo dell’associazione. Così, dopo alcuni anni di ridotta attività e alcuni imprevisti che abbiamo surclassato “alla grande”, la nostra associazione ha ripreso la tradizione agonistica del Volo acrobatico tornando a organizzare due gare valide per il campionato italiano. Dall’8 all’11 giugno 2017 presso l’aeroporto di Lugo di Romagna sono in programma, infatti, il 35° Trofeo Roberto Crippa e il 18° Trofeo Reggiani-Premio Roberto Manzaroli di categoria Freestyle. Un momento molto importante per ridare visibilità allo sport aereo nazionale che oggi seppure veda brillare qualche stella a livello internazionale in discipline sorelle, è privo di una base partecipativa e soprattutto di un vivaio di giovani che intendiamo ricostruire.

AERONAUTICA MILITARE A LIMB

Per serietà della struttura e professionalità dei nostri Piloti istruttori, a marzo la Scuola Volo di Aero Club Milano è stata scelta addirittura dall’Aeronautica Militare per diffondere la Cultura del Volo. Abbiamo ospitato a Bresso ben 134 studenti tra i 16 e i 20 anni. Un'esperienza che ci ha inorgoglito e che speriamo di poter ripetere nei prossimi anni con sempre maggiore successo e partecipazione.

BORSA DI STUDIO ROBERTO MANZAROLI

Promozione e divulgazione della cultura aeronautica costituiscono lo scopo preminente dello statuto di Aero Club Milano. Proprio per favorire il conseguimento e il completamento della formazione al Volo, novità del 2017 è stata l’istituzione della Borsa di studio Roberto Manzaroli dedicata ai giovani studenti più promettenti degli Istituti di Milano e di tutta la Lombardia. Sono state raccolte 48 domande di aspiranti piloti. Uno solo sarà il vincitore. Vogliamo che il concetto d’imparare a volare si coniughi sempre più col nome Aero Club Milano, un’eccellenza e un’eccezione in un panorama che conosce poche realtà così radicate nella nostra storia. 

COMUNICAZIONE

Comunicare è essenziale. La comunicazione è un’azione importante nella vita di tutti i giorni. Le motivazioni possono essere molte: se manca comunicazione le idee non potrebbero avere un passaggio, le scoperte rimarrebbero nascoste e i pensieri non verrebbero condivisi. I canali ufficiali di comunicazione di Aero Club Milano sono segreteria, sito e pagina Facebook. Saper comunicare è un’abilità relazionale che deve essere incessantemente affinata e migliorata. Ecco dunque che abbiamo creato la nostra pagina Wikipedia e il nostro telegiornale. E per essere sempre più un Aero Club 2.0, sul nostro sito abbiamo reso più semplice e veloce le modalità di compilazione del modulo PNR: si fa tutto online da pc, smartphone e tablet.

SOGNI E SPERANZE

E veniamo alle note dolenti: ENAC. Nonostante i nostri incessanti sforzi, l’Ente Nazionale per l'Aviazione Civile continua a ostacolarci. Sogno e speranza è rivedere a Bresso la nostra amata officina che è temporaneamente a Linate. I locali chiusi sono un duro colpo al cuore. A riguardo segnalo di guardare la puntata di Striscia la notizia di mercoledì 7 giugno perché si parlerà proprio di noi.

 

Un caro saluto a tutti. 
Antonio Giuffrida

 

Bresso, 7 giugno 2017

Pagine